monthlymusic.it

News

Mish Mash Festival – II edizione

Dall’esigenza di realizzare un’intreccio policromo che si dedicasse alla valorizzazione del patrimonio locale e alla riqualificazione del tessuto sociale,
nasce l’associazione inmmfdexMosaico con sede nella città di Milazzo (Sicilia).
La rete composita rivela il suo scopo nell’organizzazione, promozione di eventi e attività culturali
e vede nel Mish Mash Festival una delle sue più interessanti espressioni.

L’evento, previsto per il prossimo 5 e 6 agosto, consiste di una line up che porta attenzione alle più
note punte dell’indie nostrano, con declinazioni che vanno dal pop all’elettronica: Clap! Clap!,
Giorgio Poi, Canova, Jolly Mare e molti altri.
Ad impreziosire le circostanze musicali è la location, infatti il festival sarà ospitato nell’evocativo
scenario del “Castello” di Milazzo.

Monthly Music è stata chiamata a raccontare il festival e con molto piacere noi ci saremo.
Stay tuned.

 

Fuori dai radar con Noga Erez

Noga Erez è un nome che vi conviene mettere nella lista delle artiste da seguire, vi presentiamo il suo nuovo singolo e dai primi suoni capirete il potenziale dell’israeliana.

(altro…)

Il nostro saluto al Duca Bianco del Rock

 

A proposito della visione di Bowie, Kenneth Pitt:
“It is straight and sharp as a laser beam. It cuts through hypocrisy, prejudice and cant.
It sees the bitterness of humanity, but rarely bitterly.
It sees the humour in our failings, the pathos of our virtues.”

Sascha Funke a Bologna, danke Pulsar

Sascha Funke è pronto a trasferire il proprio caratteristico suono Kompakt a Bologna, domani notte in Zona Roveri Music Factory.

(altro…)

Path Ouvertures act 1

Il Path Festival sta crescendo bene e noi tutti speriamo che anche a Verona possa nascere un circuito musicale di livello. Le proposte degli organizzatori non sono mai state banali e il 4 dicembre all’Interzona si continuerà a crescere.

(altro…)

Antony Hegarty, il Papa e Kim Davis

 Qualche ora fa,2012AntonyHegartyPR010612.article_x4 sulla pagina Facebook della nota band Chamber pop
Antony and the Johnsons, viene pubblicato un commento ad una notizia del
quotidiano The Guardian. L’articolo racconta dell’incontro privato tra il Pontefice
(che sappiamo -purtroppo- essere stato negli States di recente) e Kim Davis,
impiegata di una contea del Kentucky che si è rifiutata di rilasciare licenze di
matrimonio alle coppie gay.
Il frontman transgenderAntony Hegarty, si esprime in maniera acuta a tal proposito,
definendo il leader spirituale “shameful and pathetic”.

(altro…)

Viet Cong spinti a cambiare nome

the Bulletproof Coffin - David Hine, Shaky Kane

the Bulletproof Coffin – David Hine, Shaky Kane

Sei mesi fa, i Viet Cong di Calgary si vedono annulato un loro concerto ad Oberlin (OH). La ragione dell’episodio è legata al nome della band ritenuto offensivo dall’organizzazione che sostiene un conformismo linguistico d’ispirazione liberal “for inviting a band with a name that deeply offends and hurts Vietnamese and Vietnamese-American communities”.
Oggi, dopo mesi di polemiche e levate di scudi e conversazioni con
“members of the Vietnamese community”, la band si pronuncia per risolvere il problema proponendo di sedare i contrasti con un cambio di nome. Dunque dichiara: (altro…)

Verdena, Endkadenz vol. 2 uscirà a fine agosto

L’attesa è finita per l’enorme stuolo di fan ed estimatori del trio bergamasco: dopo l’uscita del primo volume di Endkadenz lo scorso 27 gennaio, il secondo volume vedrà la luce il prossimo 28 agosto. (altro…)

Quattro nuovi pezzi dall’archivio di DJ Rashad

Esce oggi grazie all’Hyperdub un nuovo EP del compianto maestro del footwork, quattro pezzi spettacoli da ascoltare in loop. Correte a cercarli.

(altro…)

Glastonbury 2015, ci siamo! Un viaggio nel cuore del Festival.

Ci siamo, il più importante Festival musicale del Regno Unito è già avviato e la fase clou è alle porte.
Glastonbury non è un semplice Festival, è l’evento musicale britannico per eccellenza.
Tantissimi nomi, fango, celebrità, bandiere tra il pubblico e, soprattutto, esibizioni che passano alla storia.
Venerdì, sabato e domenica sono le tre giornate di musica.
Per moltissimi gruppi e artisti britannici un live a Glastonbury può segnare una svolta.
Figuriamoci se da headliner di giornata.
Un esempio?

Gli Arctic Monkeys nel 2013, con un live che da Nme fu definito con felice espressione career defining e che, di fatto, ha ridefinito e ampliato gli orizzonti della band di Alex Turner.

Quel concerto iniziò splendidamente così

 

Tra circa 24h salirà sul palco Florence Welch con i suoi Florence + The Machine, headliner di giornata ed headliner che gioca in casa. L’attesa è grande, le carte in regola per un set da ricordare ci sono tutte.
Basta vedere come già nel 2009 ad inizio carriera fecero infiammare il pubblico di Glasto

 

Attenzione non solo ai nomi in cima al cartellone, Glastonbury negli ultimi anni è stato un vero e proprio trampolino di lancio e luogo di consacrazione per moltissimi gruppi.

In attesa di raccontarvi delle migliori esibizioni di quest’anno riviviamo insieme altri momenti delle ultime edizioni pronti per entrare in clima Glasto: dalle sorelle losangeline Haim, vere protagoniste delle ultime annate e adottate dal pubblico inglese passando per due meravigliose e suggestive esibizioni di James Blake e dei London Grammar fino ad arrivare al 2013 con il finale del concerto dei Mumford & Sons, un finale che più british non si può visto che è la cover di With a little help from my friends dei Beatles, letteralmente suonata con l’aiuto di più amici come Vampire Weekend, First Aid Kit, Staves e Vaccines. Chiudiamo proiettandoci in avanti a questa edizione 2015 con i Wolf Alice, già protagonisti l’anno scorso e ancora più attesi quest’anno.

Prurient, Andy Stott, Floating Points per un Club To Club clamoroso

Club To Club ha deciso di festeggiare nel migliore dei modi il suo XV anniversario, la cinque giorni di spettacoli sta prendendo una forma scintillante.

(altro…)

acieloaperto inizia venerdì: Plaid, M+A e Clark nella serata inaugurale

Come avevamo annunciato un mese fa qui, acieloaperto – rassegna giunta al terzo anno in Romagna –  è pronta a partire: venerdì 12 giugno (tra tre giorni soltanto) è la data da segnare nel calendario se non lo avete fatto ancora, perché la meravigliosa Villa Torlonia di San Mauro in Pascoli ospiterà Plaid, M+A, Clark, e tanti altri nomi molto interessanti.

(altro…)

Beirut, il viaggio continua. No No No è il primo singolo e il titolo del nuovo album.

Vi ricordate di Zach Condon e dei suoi Beirut?
Il loro suono è inconfondibile, è un concentrato di gioia, nostalgia, tramonti, occhi e orizzonti in arrivo direttamente da diverse latitudini.

Il loro ultimo lavoro è del 2011 e si chiama The Rip Tide e da oggi sappiamo con piacere che è pronto il capitolo successivo: No No No uscirà a settembre e qui di seguito vi proponiamo la copertina del disco

beirut no no no

No No No
la prima canzone pubblicata dal gruppo e
che si può ascoltare qui 

Il percorso che ha portato a questa nuova tappa è stato decisamente ad ostacoli per il leader del gruppo Zach Condon. Lo racconta insieme alla sua etichetta, la 4AD. Ero completamente a pezzi e il mio corpo me lo stava facendo pagare. Per la prima volta nella mia vita mi sono trovato davanti a enormi dubbi riguardo a me stesso. Ho toccato il fondo. Un crollo mentale e fisico a seguito di un divorzio l’ha portato a cancellare concerti e a curarsi in Australia. Zach è esausto ma dopo l’ora più scura non può che avvicinarsi una nuova alba. Tornerà a casa, a Williamsburg, dove, nel tentativo di lasciarsi alle spalle i momenti bui, si troverà davanti a una sensazione mai conosciuta prima: l’incapacità di scrivere canzoni. Incredibile per uno che ne scrive da sempre e che ha incontrato il successo già a 19 anni. I segni di questo periodo buio si riverberano anche nella sua sfera artistica. Ma è da questo punto della storia che inizia a filtrare della luce. Zach si innamora di una ragazza turca che riuscirà ad ispirarlo e ad aiutarlo a riprendere in mano la sua vita. Arriviamo all’autunno del 2014 e all’ inverno del 2015, mesi in cui Zach e i suoi compagni di band si ritrovano in studio per scrivere nuove canzoni. E le nuove canzoni arriveranno, tra una nevicata e l’altra dell’inverno più rigido che New York ricordi.

Dal suo entourage traspare grandissimo entusiasmo, si parla addirittura di questa nuova alba come del punto più luminoso della giovane carriera di Zach Condon e dei suoi Beirut.

Noi siamo felicissimi che Zach si sia ripreso e aspettiamo settembre in attesa dell’album.

I Beach House sono tornati, si chiama Depression Cherry il nuovo album

11111220_10153250349667741_5218037772337654668_n

 

Bastano una foto, un titolo, una copertina e una data per scatenare l’immaginazione di tutti gli appassionati della musica dei Beach House.
Figuriamoci quando sarà il giorno di una nuova canzone.

Sinceramente non vediamo l’ora di ascoltare qualcosa di nuovo dal gruppo di Victoria Legrand e Alex Scally e questo annuncio non può che farci gioire.
Diciamolo, definirli solamente come capofila di un filone dream pop sembra sempre più riduttivo, i Beach House sono in generale uno dei gruppi principali di questi anni e ci auguriamo che i nuovi brani siano all’altezza dei loro capolavori.

L’album che seguirà a quel gioiello che è Bloom si intitolerà Depression Cherry e uscirà il 28 agosto.

C’è poco da fare, è una delle notizie dell’anno. E’ partita l’attesa!

11165323_10153250341822741_8180080948862749083_n

Saluti da #C2C15, primi nomi

Battles, Nicolas Jaar, Apparat, Shackleton, Jeff Miles e Jamie XX. Mancano ancora molti mesi, ma il primo velo al favoloso appuntamento torinese è stato levato.

(altro…)

Le First Aid Kit cantano “America” da Letterman

  first

Ascolta qui: America

Dalla Svezia al cuore di New York passando attraverso una canzone intramontabile. Questo e altro ancora in questa esibizione dove le voci delle sorelle Klara e Johanna Soderberg si intrecciano agli arpeggi della chitarra e ai tasti di un pianoforte, alla vastità delle immagini contenute nel classico di Simon & Garfunkel e alle centinaia di luci di New York alle loro spalle, senza dimenticare gli splendidi archi a sigillare la grazia della performance. “America” ormai è un classico del repertorio delle First Aid Kit ma l’abbinamento continua a stupire.

Ne approfittiamo per rendere omaggio anche al grande Dave Letterman che ha annunciato che terminerà l’avventura del suo Late Show il prossimo 20 maggio, un programma in cui si è sempre ascoltata tanta splendida musica dal vivo e in cui sono passati a suonare praticamente tutti, dai nomi più conosciuti a tante meritevoli band meno note a un pubblico più ampio. Grande Dave!

acieloaperto, completata la line up che porterà grandissimi nomi nella provincia romagnola

L’Associazione Culturale RetroPop Live di Cesena, in collaborazione col Rock Planet di Pinarella di Cervia e con il Patrocinio del Comune di Cesena, anche questa estate porterà in scena un ottimo e variegato programma per la rassegna “acieloaperto” che già lo scorso anno ci aveva fatto versare lacrime di gioia coi Belle and Sebastian.

(altro…)

I Refused tornano in studio

Dopo diciassette anni di silenzio, i Refused annunciano la realizzazione di un nuovo disco, Freedom.
L’uscita è prevista per il 30 giugno.

(altro…)

E’ il giorno dei Blur!

Nel 2009 ad Hyde Park sono ritornati insieme

così

images

Tra un concerto e l’altro hanno ricominciato a scrivere capolavori assoluti come

Under The Westway

Oggi è il grande giorno dell’uscita del loro nuovo album,
The Magic Whip

                                     11169850_10153790028975744_4385737445808847943_n

Non vediamo l’ora di ascoltarlo e di raccontarvelo,
promette veramente grandi emozioni

My Terracotta Heart

Arriva “Cherry Bomb”, il nuovo lavoro di Tyler, The Creator

Mancano cinque giorni all’uscita ufficiale e potete ordinarlo su iTunes, stiamo parlando di “Cherry Bomb”. Il terzo disco di Tyler, the Creator è il seguito di Wolf.

(altro…)

L’atteso ritorno di Frank Ocean è vicino

I got two versions. I got twoooo versions. #ISSUE1 #ALBUM3 #JULY2015 #BOYSDONTCRY

(altro…)

Nils Frahm e il Piano Day

Si è celebrato ieri, 29 marzo 2015, il primo Piano Day, festività creata dalla mente feconda di Nils Frahm, tra i nostri compositori contemporanei preferiti.

(altro…)

La sorpresa di Kendrick Lamar

Tutta l’attenzione era puntata al 23 marzo, data prevista per l’uscita del nuovo LP di Kendrick Lamar. Come spesso accade con certa gente qualcosa è andato diversamente.  (altro…)

Esce “Buffalo”, il nuovo singolo di Toro Y Moi

Dopo il video di “Empty Nesters”, l’artista pubblica il secondo estratto da What For?

(altro…)