monthlymusic.it

Beirut, il viaggio continua. No No No è il primo singolo e il titolo del nuovo album.

Vi ricordate di Zach Condon e dei suoi Beirut?
Il loro suono è inconfondibile, è un concentrato di gioia, nostalgia, tramonti, occhi e orizzonti in arrivo direttamente da diverse latitudini.

Il loro ultimo lavoro è del 2011 e si chiama The Rip Tide e da oggi sappiamo con piacere che è pronto il capitolo successivo: No No No uscirà a settembre e qui di seguito vi proponiamo la copertina del disco

beirut no no no

No No No
la prima canzone pubblicata dal gruppo e
che si può ascoltare qui 

Il percorso che ha portato a questa nuova tappa è stato decisamente ad ostacoli per il leader del gruppo Zach Condon. Lo racconta insieme alla sua etichetta, la 4AD. Ero completamente a pezzi e il mio corpo me lo stava facendo pagare. Per la prima volta nella mia vita mi sono trovato davanti a enormi dubbi riguardo a me stesso. Ho toccato il fondo. Un crollo mentale e fisico a seguito di un divorzio l’ha portato a cancellare concerti e a curarsi in Australia. Zach è esausto ma dopo l’ora più scura non può che avvicinarsi una nuova alba. Tornerà a casa, a Williamsburg, dove, nel tentativo di lasciarsi alle spalle i momenti bui, si troverà davanti a una sensazione mai conosciuta prima: l’incapacità di scrivere canzoni. Incredibile per uno che ne scrive da sempre e che ha incontrato il successo già a 19 anni. I segni di questo periodo buio si riverberano anche nella sua sfera artistica. Ma è da questo punto della storia che inizia a filtrare della luce. Zach si innamora di una ragazza turca che riuscirà ad ispirarlo e ad aiutarlo a riprendere in mano la sua vita. Arriviamo all’autunno del 2014 e all’ inverno del 2015, mesi in cui Zach e i suoi compagni di band si ritrovano in studio per scrivere nuove canzoni. E le nuove canzoni arriveranno, tra una nevicata e l’altra dell’inverno più rigido che New York ricordi.

Dal suo entourage traspare grandissimo entusiasmo, si parla addirittura di questa nuova alba come del punto più luminoso della giovane carriera di Zach Condon e dei suoi Beirut.

Noi siamo felicissimi che Zach si sia ripreso e aspettiamo settembre in attesa dell’album.

Comments are closed.