monthlymusic.it

Local Natives – Hummingbird

Data di Uscita: 29/01/2013

Un breve ascolto, durante la lettura

Vola sopra le onde dell’oceano di Los Angeles che si lasciano accarezzare dalla luce del sole mentre laggiù, sulla riva, due bambini si rincorrono e sollevano la sabbia in nuvole cascanti. Si nasconde invisibile tra i tuoi passi scalzi e barcollanti mentre dietro, alle tue spalle, dei colori esplodono in mezzo al cielo e i sognatori rimangono a guardare. Cambia direzione più volte e ora precipita, poi si rialza, più volte, senza nessuna predeterminazione. Vola verso profumi che non conosce e si immagina l’estasi nascosta dietro veli serici da accarezzare. Sorvola porte che si aprono e chiudono, finestre che sbattono, tende ricamate e sbiadite, la luce tra le foglie, i saliscendi dell’umore, i sentimenti che si perdono e riavvicinano. Danza insieme a suoi simili sfidando la forza del vento e da là, fuori, pupille si fermano a guardare, a guardarli cullarsi come arabeschi nel vento, sfiorando nell’intimo il pensiero di farsi crescere un paio di ali. Vola a fianco del viso di un uomo che scrive sull’acqua con la piuma di un gabbiano che gli abissi servono solo per far nascere fiori, sfiora e guarisce tempeste di mare, naufragi, uragani inaspettati, corpi in decomposizione. Sfiora e vorrebbe posarsi sul palmo della mano alzato al cielo di una ragazza che immobile lascia vagare i suoi occhi verso l’infinito e che non ha ancora deciso chi vorrebbe essere nei mesi successivi e a che ora del giorno le piacerebbe tatuarsi appena sotto all’orecchio destro una piccola gabbia con le porte forzate. Sfiora e vorrebbe curare i sogni di un giovane scultore nei momenti in cui la grazia svanisce, nel momento in cui ritorna l’incubo in cui vede trasformarsi la pelle di Emily in cipria in una notte d’estate. Vola a fianco di una giovane donna che passeggia su e giù per il lungomare con un sandalo solo nella mano sinistra e il filo di un palloncino nero ben stretto nella mano destra. Vorrebbe smettere di volare ma non può e si nasconde mentre gli umani producono eclissi, quando le loro mani si corrodono, quando gridano al mondo che muti non sono più in grado di dipingere rose. Vola più in alto e vorrebbe unirsi alla danza dei fuochi d’artificio, nuotare nelle iridi di chi dalla terra si meraviglia a guardare, seduce e non si brucia volando in simbiosi con le fiamme di un falò mentre giovani lanciano in aria i sassi incorporei che hanno deciso di togliersi dalle scarpe. Diluisce sorvolando tutta la sua malinconia, le concede qualche minuto al tramonto, vorrebbe abbracciare le anime perse che si trascinano all’alba nelle loro giacche migliori. Vola e non sa che un colibrì continua a volare appena sotto all’orecchio sinistro di una ragazza perduta, quasi invisibile. Un vortice si impadronisce dell’atmosfera, negli incubi tutto continua a scontrarsi, a diventare cenere, a dissolversi, scomparire. Là un uomo cerca di annotare le sue ultime parole su foglietti di cartastraccia, là un giovane si allaccia le stringhe delle scarpe nuove mentre qualche chilometro altrove esplodono scintille nel cielo. Un canto si leva, svanisce, ritorna: una goccia impercettibile di cristallo tra il silenzio e lo scoppiettio del fuoco. Emily avvolge capelli attorno al suo indice, non ha paura della brace, il suo viso rimane incolore. Vola mentre vede nascere le ali di un cigno dai ricami della sua maglietta stropicciata, mentre al centro della spiaggia il fuoco si spegne e rimane abbandonata una giacca di jeans, mentre una sigaretta immobile si spegne tra le sue mani di porcellana e non cade. Cosa ci rimane? Trasformare in tenue eleganza anche i sogni più neri. Apro gli occhi, prima che un colibrì si schianti contro una lastra di vetro.

Filippo Redaelli

3 Responses to “Local Natives – Hummingbird”

  1. Bid-Ninja…

    […]just below, are some totally unrelated sites to ours, however, they are definitely worth checking out[…]…

  2. Quibids scrive:

    Bid-Ninja…

    […]we like to honor other sites on the web, even if they aren’t related to us, by linking to them. Below are some sites worth checking out[…]…

  3. sac longchamp pas cher…

    cpnkmm…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.