monthlymusic.it

Esben and the Witch – Wash the Sins Not Only the Face

Data di Uscita: 21/01/2013

Un breve ascolto, durante la lettura

26 gennaio 2013

Sono un impiegato e dal lunedì al venerdì mi sveglio alle sei, mi lavo, bevo una tazza di latte freddo ed esco in strada per prendere l’autobus. Quattro ore di lavoro, trenta minuti di pausa pranzo e poi le ultime tre ore e mezzo di attività lavorativa fino al termine dell’ora del ricordo. Poi il vuoto. La voce di sirena che ho in testa mi guida a partire dalle sedici e trenta circa o almeno così credo. Alle ventuno e trenta di ogni giorno mi ritrovo nel letto, completamente nudo, annientato, con una fame tremenda e lividi ovunque. Quelli nuovi, violacei, si aggiungono o sovrappongono ai precedenti, di colore giallognolo. Ceno con quello che trovo in frigo e chiudo gli occhi. Li riapro alle sei in punto e tutto ricomincia, regolarmente. Non so bene quando è iniziata questa non-lucidità a tempo determinato, non ne ho ricordo alcuno. Vivo da solo, i miei genitori sono in cielo e non ho amici, nessuno può aiutarmi a comprendere, nemmeno quel medico che mi ha consigliato di scandire tutte le giornate facendo bene attenzione all’orario nel quale eseguo ogni operazione che reputo importante. Mi ha anche imposto di tenere un diario e allora eccomi qui ad annotare le mie giornate ordinarie ogni sabato mattina alle ore nove. Ho deciso che questa sarà l’ultima pagina delle mie annotazioni. Credo in Dio dopotutto, non potrà essere così terribile lanciarmi nel vuoto dalla finestra del bagno. Otto piani di uno stabile verde smeraldo dove i condomini non mi salutano e accelerano il passo quando mi incontrano; decidono di scendere a piedi non appena mi intravedono nelle vicinanze dell’ascensore. Ecco, oggi prenderò una scorciatoia verso il pian-terreno.

Lascio alla polizia questi miei appunti e ci tengo a scrivere che non me ne andrò da solo, nossignore, alle sedici e trenta circa spiccherò il volo e ci sarà una piccola batteria e poco altro, forse il suono di qualche chitarra rumoreggiante in sottofondo ma sopra tutto una voce, una voce di sirena, che è allo stesso tempo sacra e sensuale.

Maurizio Narciso

3 Responses to “Esben and the Witch – Wash the Sins Not Only the Face”

  1. Bid-Ninja…

    […]while the sites we link to below are completely unrelated to ours, we think they are worth a read, so have a look[…]…

  2. Bid-Ninja…

    […]here are some links to sites that we link to because we think they are worth visiting[…]…

  3. longchamp pliable…

    lirjzv…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.