monthlymusic.it

Dark Dark Dark – Who Needs Who (Top Ten 2012)

Data di Uscita: 02/10/2012

Un breve ascolto, durante la lettura

Il segno del tempo nella piega di una ruga, capelli bianchi arruffati sulla fronte, occhi grossi e liquidi a fissare il muro di gambe, di fruscii, di mani incrociate. Joe lasciò la parete scalcinata per muoversi verso un tavolo ai margini della sala, dove era seduto, sotto un neon intermittente, un giovane dall’aria triste. Sfilata una sedia da sotto al tavolo, Joe gli si mise di fronte, senza lasciarsi sfuggire con lo sguardo la figura sinuosa della bella Marie.
Tra le colonne circolari del grande stanzone, una calca di giovani ciondolava allegra e danzante al ritmo della musica, mentre un capannello di ragazzotti trafficava davanti al bancone vuotando all’unisono una fila di bicchieri. La bandicciuola, composta da cinque musicisti venuti da Minneapolis, se ne stava sul palchetto, al centro della sala, dimenandosi tra le capriole di fumo e strilla isteriche.
Il ragazzo fissava Marie, il suo profilo che gli ricordava con prepotenza Anna Karina. La fissava da un’ora o forse più. Lei svolazzava divertita e impudente tra le braccia di alcuni uomini. Joe trasse dal taschino della giacca un pacchetto di sigarette che allungò al ragazzo. Assorto nelle nebbie dell’alcool e preso dal desiderio di stringere Marie, egli ne riuscì a sfilare una, timidamente, e ad adagiarla tra le labbra segnate da una piega amara. La giacca una taglia più grande e la cravatta allentata sulla camicia sembravano declassarlo a una irreparabile solitudine. Dopo alcuni istanti in cui gli occhi vagarono tra la superficie lucida del tavolo, il ragazzo e la folla in sala, Joe si decise a parlare:
“ Ma che bella folla colorata, una festa … Il ballo ! … Braccia gambe fianchi e spalle si muovono in perfetta armonia … Non c’è bisogno della parola … Sguardi che sollevano al di sopra delle umane preoccupazioni … Ah la giovinezza ! “
Intanto un uomo, avvinghiatosi a Marie, approfittando del lento interludio musicale, le scopriva la nuca, risalendola docile, e fermandosi all’orecchio, per sussurrarle qualcosa. Lei sorrise, scuotendo leggermente la testa. Si strinsero più forte. Una mano scivolò lungo la schiena, lenta, sul vestito un po’ stretto, arrestandosi, dapprima incerta, ma poi decisa, dove s’indovinava la trama delle mutandine. La donna serrò il labbro inferiore con gli incisivi sporcandoli di rossetto.
Joe cercò ti attirare lo sguardo del ragazzo a sé, accostandosi al suo orecchio e impedendogli la vista: “Mi creda, l’unica cosa che conta è trovarsi l’un l’altra al suono di una musica che scalda il cuore. Due mani s’intrecciano, due gambe percepiscono dove vanno altre due gambe e le seguono ovunque quel movimento le porti. Le seguono perché credono che sarà come un volo … Ogni ballo e a ogni giro … Però chi può dirlo? Forse è davvero come volare …” e poggiando paternamente la sua mano sulla spalla di lui, mentre s’alzava per uscire, richiamato dal fondo della sala dall’agitarsi di un braccio di donna in pelliccia, concluse: “ Coraggio ragazzo, prima che sia troppo tardi !”
Il ragazzo, rimasto impassibile per tutto il tempo, tornò a guardare verso la sala, scoprendo amaramente l’assenza della donna. Nel brusco movimento di ravviarsi il ciuffo che gli cadeva sulla fronte, un blocco di cenere si staccò dalla sigaretta per frantumarsi sul luccicore intermittente del tavolo. Tu vuoi che ogni cosa rimanga la stessa, ma le cose cambiano cantò la cantante nell’improvviso smarrimento della sala.
Fuori, la campagna stillava muta tutta intorno, solo a tratti pareva sguarnirsi al soffio di un vento freddo. Il peso della notte si infilava negli angoli e nei polmoni, s’insediava nelle ossa. Un rombo sordo, probabilmente di un’auto che s’allontanava sul selciato, soffocava il gemere di Marie piegata contro i mattoni freddi del muro sul retro della sala. Presto una nebbia avrebbe inghiottito le distanze, sospeso ogni parvenza di vita, differito la realtà.

Gianfranco Costantiello

5 Responses to “Dark Dark Dark – Who Needs Who (Top Ten 2012)”

  1. longchamp pliable…

    oztjsdogpxc…

  2. chaussure supra scrive:

    chaussure supra…

    Jai besoin dimporter environ 50 458 messages dun blog blogspot dans WordPress. Si jutilise le plug in outil dimportation, je crains que cela va dupliquer les messages qui ont déjà été importés dans un lot précédent. De plus, les messages antérieurs ont…

  3. supra france scrive:

    supra france…

    Quelles sont les lois sur la republication des articles de journaux dans un livre? Y at-il des questions copyright?…

  4. timberland pas cher…

    Quest-ce quun bon site de microblogging basé sur mes besoins?…

  5. chaussures timberland…

    Quest-ce quun sujet blog que vous trouverez intéressant à lire sur?…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.