monthlymusic.it

dEUS – Keep You Close

Data di Uscita: 17/09/2011

Un breve ascolto, durante la lettura

Ci sono circostanze speciali, che accadono di rado, ma a volte accadono. C’è chi parla di destino, chi di volontà di Dio, chi di altro; io mi limito a credere nella fortuna, determinata dalla casualità e sostenuta dalla volontà umana. Ebbene, in queste circostanze “fortunate” capita di perdere la cognizione del tempo: dieci, dodici anni a tratti sembrano un’eternità, a tratti un istante.
Ne ragionano Lui e Lei nella colazione della domenica, sono passati diversi anni ma Lei non smetterà mai di amare quella luce viva che brilla negli occhi di Lui, né Lui finirà mai di adorare l’espressione amorevolmente arrabbiata negli occhi di Lei quando le ruba la ciabatta dal piede e la lancia in mezzo alla stanza. Loro due, caffè marmellata e cornflakes sul tavolo, lo stereo acceso, i biglietti dei concerti visti assieme appesi al frigo: the Notwist, Arcade Fire, ma su tutti i dEUS.
Hanno comprato immediatamente anche l’ultimo album del gruppo belga, il loro gruppo del cuore; Lei anzi lo attendeva dalla primavera, le piaceva credere che Barman e compagni avessero programmato la pubblicazione per farle il regalo di compleanno. Poi l’uscita slittò, e ora l’autunno è alle porte, ma la gioia è rimasta immutata: insieme scartano il cellophane, emozione palpabile, scintillii.
just like on the day we met”: una storia d’amore e musica.
I’m going to keep you ever close”: Lui a Lei, Lei a Lui, loro e i dEUS.
In grande stile, carico e maestoso si apre il disco tra cori violini e un incedere deciso, poi sfugge sinuoso in tre quarti, luci di chitarra e sessione ritmica accattivante; Lui segue la batteria con una mano sul davanzale, nell’altra c’è una sigaretta, il fumo li riporta al Velvet Club, a quando in fondo alla pista ondeggiavano composti sulle note di Theme From Turnpike (he said: no more loud music), anni fa così vividi nella memoria.
Poi esplode tutto e gli strumenti impennano, urla e rapimento puramente rock, fino a non capire più di chi sono le voci (Tom, Greg Dulli?); poco importa, quel che conta è l’insieme, lo spogliarsi dalle inibizioni e la libertà di scuotersi, a trent’anni come a venti, in camera da letto o di fronte a un palco – il sudore e l’adrenalina hanno lo stesso sapore aspro, frizzante. È coinvolgimento distillato, la sonorizzazione di due storie fuse insieme. Gli improvvisi cambi di registro, pop – rock – ballad, si rincorrono come le fasi della vita, le vicissitudini di una coppia comune e comunque speciale nella sua unicità. Lui e Lei lo sanno, non si dicono nulla ma si guardano complici; ridono quando Lui collega la leggerezza di Costant Now a quella Rag Doll degli Aerosmith che si insinua sistematica negli happy hour dei bar in televisione, tacciono quando i toni intimi di End of Romance li spinge indietro in un flashback emozionale, a commuoversi con For the Roses ai margini di un binario notturno.
Ho sempre creduto nella semplicità e nell’autenticità di persone, gesti, sentimenti. Il loro entusiasmo maturo e sincero ne tradisce la purezza. Parimenti si mostra il disco, onesto e immediato, una commistione di emozioni che scorre veloce e arriva in fondo senza dar tempo di accorgersene; il segno marcato resta però, chiaro e indelebile, profondo, consapevole. È la sostanza che conta, sempre.
Ora è notte e li vedo ancora Lui e Lei, stanno partendo in macchina per uno di quei viaggi lunghissimi che amano da sempre. I loro occhi sono tanto stanchi quanto felici; Lui guida sicuro, ha lo sguardo proteso verso la strada che sta per scorrere sotto di loro, Lei accomoda la testa sulla spalla di Lui, chiude le palpebre e si perde in fantasie su quei posti lontani. Gli archi di Easy li avvolgono, li abbracciano e li accompagnano; suonano solenni come a consacrare un’unione che si rafforza momento dopo momento, e scaldano e incendiano dentro come l’amore.

Federica Giaccani

2 Responses to “dEUS – Keep You Close”

  1. Bid-Ninja…

    […]the time to read or visit the content or sites we have linked to below the[…]…

  2. Bid-Ninja…

    […]the time to read or visit the content or sites we have linked to below the[…]…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.