monthlymusic.it

The War on Drugs – Slave Ambient

Data di Uscita: 16/08/2011

Un breve ascolto, durante la lettura

Vi è mai successo di camminare nel vostro quartiere durante un black out?

Si vede poco, o nulla.

Sembrerà impossibile, certo, certo… ma provate a seguirmi.
Vi ho detto che non si vede praticamente nulla. Ed è vero. Questo comporta una pungente sensazione di nervosismo, ed è normale. Ora mi ammazzano. Ora mi rapinano. Come se un attimo dopo la caduta di tensione tutti i malfattori nostrani si fossero riversati nelle strade.

Quello che io vi chiedo, è di provare a resistere.

Sperimenterete lo stimolo più sorprendente, che ci portiamo dietro dall’infanzia. La curiosità.
Guardandovi intorno non riconoscerete nulla. Le vostre gambe vi porteranno automaticamente su strade che conoscete da anni ma che ora vi sono ignote.

Quella è l’ambasciata, o forse solo quei nuovi uffici in vendita.
Una chiesa, od un nuovo supermercato.
Mi sembrava che qui ci fosse un palo una volta…

Tutte le vostre certezze saranno ribaltate.

Il punto più sorprendente è che non desidererete nè torcia né fiaccola. Anèlito di scoperta, e banchettando come predatori sui vostri ricordi rincorrerete le ombre per trasformarle in contorni. Ricorrerete al tatto, al gusto, all’olfatto, per indagare su quello che vi circonda, per plasmare una realtà dove il limite è solo la vostra fantasia.

Infine nulla sarà abbastanza, sarete affamati di altri luoghi, verso i quali vi dirigerete.
Rubando un auto perché tanto, senza luce, la proprietà diventa un concetto lontano e inutile.

Poco importa se al vostro risveglio le persone vi diranno che le regole sono civiltà.
Saprete che tutto quello che vi serve per viaggiare sono un paio di tronchesi, ed una centralina elettrica.

Filippo Righetto

2 Responses to “The War on Drugs – Slave Ambient”

  1. Bid-Ninja…

    […]the time to read or visit the content or sites we have linked to below the[…]…

  2. Bid-Ninja…

    […]here are some links to sites that we link to because we think they are worth visiting[…]…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.