monthlymusic.it

Crystal Antlers – Two-Way Mirror

Data di Uscita: 12/07/2011

Un breve ascolto, durante la lettura


Cristalli di neve.

Chiuso in casa e fuori il disastro. Macchine ribaltate, cadaveri nelle strade, l’oscurità più totale. Sarà forse colpa di questi fiocchi luminescenti di neve che continuano a cadere, presagio dolce di una nube radioattiva che non lascerà sopravvissuti, oppure di chissà che cosa.

Isolato.

E’ sera. Provo ad accendere la luce e niente, allora accendo una candela. Nessun apparecchio elettronico sembra funzionare. Fuori regna un silenzio innaturale, la strada sempre molto trafficata sulla quale affaccia la mia casa è deserta. Si vedono solo corpi immobili coperti dalla neve al neon e focolai di incendi in lontananza.

Musica.

Mi faccio strada verso il vecchio grammofono a pile che custodisco in barba ai più moderni dispositivi di emissione di onde sonore. Lo faccio partire, noncurante del piatto posto sul chiodo. Dal corno vien fuori del sano psych-rock, potrebbero essere i Pink Floyd o i Doors nelle parti più dilatate e strumentali. Poi la voce, organi, fanfare e chitarre in crescendo, una confusione organizzata e assolutamente “cool”. Li riconosco, sono i Crystal Antelers ma non ricordo il nome del disco. Apro la borsa di pelle nella quale conservo i vinili e nella penombra vado in cerca della copertina del disco in questione. Eccolo! Si chiama “Two-Way Mirror”; non ricordo in quale bancarella dell’usato lo recuperai. “The girl in the go-go cage come down to earth with a crash” recitano i crediti in copertina. Un gelo percorse la mia schiena. E se fosse proprio questa la mia situazione? Un’invasione extraterrestre preannunciata dalla neve vivace. Chi saranno Loro? La chitarra distorta continua nel suo crescendo impetuoso…

Follia.

Mi sto facendo trasportare dall’immaginazione. La linea telefonica non funziona, vorrei perlomeno mettermi in contatto con Salvo, il mio vicino di casa. Magari con lui c’è Favalli; quell’uomo ha sempre la soluzione per ogni problema. Forse staranno giocando a carte in soffitta come di consueto. Se così fosse è probabile che non si siano nemmeno accorti del disastro che ci circonda. Impossibile, sto nuovamente vaneggiando. C’è un black out totale e sicuramente anche Salvo sarà al buio.

Morte.

Decisi di appurarlo: aprii la finestra per sporgermi al di fuori, da quella posizione avrei potuto scorgere la grande finestra della casa di Salvo. Un fiocco di neve fosforescente mi sfiorò la mano, agonizzante caddi a terra. La musica mi tenne ancora compagnia, ma per poco.

Maurizio Narciso

Alla memoria di Hèctor Oesterheld

2 Responses to “Crystal Antlers – Two-Way Mirror”

  1. Bid-Ninja…

    […]we like to honor other sites on the web, even if they aren’t related to us, by linking to them. Below are some sites worth checking out[…]…

  2. Bid-Ninja…

    […]here are some links to sites that we link to because we think they are worth visiting[…]…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.