monthlymusic.it

Raein – Sulla linea d’orizzonte tra questa mia vita e quella di tutti (Top Ten 2011)

Data di Uscita: 16/06/2011

Un breve ascolto, durante la lettura

Quello che stai scrivendo non è un libro ma solo gocce di inchiostro definito.
I segni del male non sono sentieri; percorri immagini che ti cancelleranno.
Sono il diavolo che tenta la mia mente e dico di voler cambiare per non soffrire, ma poi star male è la soluzione a morire.
Dove credi che abbia seppellito il mio cuore? C’è una quercia in giardino, puoi trovarmi lì.
Hai bisogno forse di scavare? Sono vivo solo per vederti.
Non mi senti.
Non mi annusi.
Ho un colore che non usi.
Vestiti con le mie preghiere ed implorazioni. Che maledizione sarebbe a non vedertela indossare?
Gli arcobaleni sono un imbroglio, disarmarti è quello che voglio.
Non puoi combattere contro le mie vene al sole, stan scoppiando, questione di circolazione.
Assicurati che non dia nutrimento ai vermi, potrei voler vivere prima o poi, potrebbe piacermi.
Sono sulla linea d’orizzonte tra questa mia “vita” e quella di tutti, che scorre al di là del mare, dove non voglio e non riesco ad arrivare.
Che nausea.
Sto così bene in questo niente da star male.
Cerco involontariamente di soffocarmi tra le lenzuola bianche, in questa notte nera, e sogno corse in cui arrivo sempre ultimo per esser primo.
Mi illudi, mi lasci credere che il risveglio sarà positivo, mentre i miei nuovi errori tornano insieme ai difetti lucenti, che quando sorrido nessuno vede.
Poveretti tutti e povero me, soprattutto.
Mi son guardato allo specchio, avevo il naso storto, m’hai tirato uno schiaffo per dar colore alla guancia; ero troppo pallido perché tu mi presentassi ai tuoi.
Dopo di noi, dopo questo schifo, oltre questo mare, c’è la libertà, in realtà.
Dopo di noi, arriveranno gioie  vere.
Devo riposare la mia mente pigra ed inconcludente e prepararmi il giorno in cui non sarò più codardo e chiuso in questa scatola, senza istruzioni per l’uso, senza componenti aggiuntivi.
Auto-eliminazione, la soluzione.
Mi dissolvo.
Bevimi, dissetati e non farti del male.
Da oggi, sarà sempre primavera qui.
Da domani, altro che la neve, margherite nel tuo vaso e sole al primo respiro.

Un passo alla volta, tornare a imparare da zero.
Fermati, senti lo spazio allargarsi nel petto.
Respira, scegli chi portare con te, chi abbandonare.

Ti aspetto.
Non mi aspetti.
Non mi aspetto.

Ilaria Pastoressa

2 Responses to “Raein – Sulla linea d’orizzonte tra questa mia vita e quella di tutti (Top Ten 2011)”

  1. Quibids.com scrive:

    Bid-Ninja…

    […]just below, are some totally unrelated sites to ours, however, they are definitely worth checking out[…]…

  2. Bid-Ninja…

    […]just below, are some totally unrelated sites to ours, however, they are definitely worth checking out[…]…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.