monthlymusic.it

Giulia y Los Tellarini – L’Arrabbiata (Top Ten 2011)

Data di Uscita: 15/05/ 2011

Un breve ascolto, durante la lettura

Quando immaginavo le coste andaluse non le avrei mai pensate fredde, eppure l’inverno arriva anche qui e il sole spira veloce nel meriggio di Dicembre. Ma il giallo caldo artificiale del nostro piccolo appartamento ospitale taglia di netto fuori i fulmini, il vento e l’umidità ricca di sali sublimati dal mare mosso. Resistiamo accoccolati l’uno all’altra, come gatti pigri sul motore borbottante di un vecchio macinino. No, non è un motore, è il caffè che bolle nella moka e inebria l’aria di un denso aroma. Ricordi quando ci conoscemmo? Tu in Erasmus ed io fuori corso. Eccitata dai nostri costumi mi chiedevi del caffè sospeso, della banca del mutuo soccorso, dei pomodorini pachino. Io, disilluso dalla favola socievole ben raccontata all’estero ti spiegavo costumi e cortesie di un ambiente solo apparentemente ospitale. Mi guardavi come fossi il cinico professore che disillude l’alunno astigmatico che sogna la carriera di pilota, come una bimba che vuole ancora credere in babbo natale, come quando con parole non mie ti dissi che un amore a distanza è impraticabile e doloroso.
Finì il tuo periodo di permanenza, finirono i miei esami. Dovevi partire, dovevo lasciarti. Lo feci da uomo, o da stronzo come m’additasti. Settimane di contrizione ed un campanello che suona poco dopo in Antequera. Aldilà dell’uscio c’ero io, aldilà dell’uscio c’eri tu. Due metà che si guardano allo specchio. Di cosa vivremo spiantati come siamo? D’amore e illusioni, mi rispondesti sicura. Ed il cinico professore volle sentire la teoria della bambina su come Babbo Natale consegna a tutti i bambini buoni quello che chiedono. Da astigmatico  gli aerei non posso guidarli, ma un amore internazionale e le competenze da cameriere acquisite negli anni del non studio m’hanno permesso facilmente di diventare stuart. Tu non fosti da meno, mediatrice culturale per altri innamorati che giungevano sulle sponde iberiche per una metà o per il pane. Abbiamo resistito al freddo altero delle disillusioni, c’è andata bene, ora non c’è altro da fare se non attendere l’arrivo dell’estate accoccolati l’uno all’altra immersi nell’aroma del caffè.

Alfonso Errico

One Response to “Giulia y Los Tellarini – L’Arrabbiata (Top Ten 2011)”

  1. Bid-Ninja…

    […]below you’ll find the link to some sites that we think you should visit[…]…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.