monthlymusic.it

Grouper – A I A

Data di Uscita: 15/04/2011

Un breve ascolto, durante la lettura

She loves me that way
di Filippo Righetto

Era venuto sulla Terra in cerca di affetto.
Tramite il suo casco in policarbonato rigido, i suoni lo raggiungevano ovattati e spenti.
Si muoveva lentamente, la sua tenuta era massiccia, ingombrante.
Tutto era così.. dolce.
Il viso colmo di stupor gioioso, era circondato da luci, e da persone, e queste persone erano tutte così vive, scollegate globalmente ed allo stesso tempo collegate in un armonioso coacervo, e tutto mutava così in fretta, senza che nessuno se ne accorgesse, o senza risentirne apparentamente.
Erano bellissime, lo facevano piangere.
Però.. però..
Forse si muovevano troppo velocemente, ed alla fine del giorno, lui era ancora solo.
Nessuno gli aveva sorriso.
Si sedette su una centralina elettrica.
Il cuore, colmo, sopraffatto. Felice. Nonostante tutto, felice. Perché la vita, esiste. E brilla. Sempre.

L’entrata in scena di una singola persona malandata, con tutti i suoi beni dentro un carrello, con la soddisfazione di essere vivo.

“The Moon… the Moon… the Moon is sharp, my friend”

Infine, la scoperta, di quella perla perfetta nella sua imperfezione.
L’incontro, dopo un viaggio che sembrava interminabile.
La catarsi.
Tra l’alieno e la pietra lunare.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.