monthlymusic.it

Slowdive – Pygmalion

Data di Uscita: 06/02/1995

Un breve ascolto, durante la lettura

MIRANDA E MIRANDA (una di L.A., l’altra di un piccolo paese del sud della Spagna)

di Gianfranco Costantiello

Mi – ran – da. Delle labbra sussurrano. ( accento americano )

L’altra Miranda è seduta su un trampolino. Le gambe penzolano nell’aria. Sotto di lei una piscina. Sopra di lei il sole. È rovente. Miranda fissa il vuoto davanti a sé.

35 gradi segna il termometro. Si soffoca ! Tut-to   è   co-sì   dan-na-ta-men-te   len-to.

Mi – ran – da. Delle labbra sussurrano.

Conosce poche parole di inglese, ma  canticchia una canzone:  – sits down by the fire…. – Il rumore del tagliaerba copre la melodia improvvisata. Le labbra si muovono lentamente. Non sa precisamente quello che sta cantando.

Mi – ran – da. Delle lacrime scorrono sulle labbra sussurranti e tremanti.

Una strana sensazione. Sente che qualcosa sta morendo dentro di sé. Miranda piange. Si tuffa. Lenta precipita.

La figura di un uomo in tunica nera disegna nell’aria, con la mano destra, una croce.

Le spighe di grano corrono e si accavallano eccitate dal vento.

Miranda ! un urlo straziante rompe il silenzio nella stanza oscura.

Torna a galla con veemenza. Il respiro è affannoso. Giunta al bordopiscina si tira fuori dall’acqua. Credeva che sarebbe morta se fosse rimasta un altro solo secondo sotto quell’acqua al cloro. Rivolge lo sguardo al cielo. Una nuvola, l’unica che si muove nel cielo terso, si accinge a coprire il sole rovente. Un ‘ombra cupa avvolge l’esile corpo di Miranda.

Miranda! Un urlo straziante rompe nuovamente il silenzio nella stanza oscura.

I raggi del sole con foga penetrano la nuvola. Un orgasmo di luce abbagliante e febbricitante torna a infiammarsi sulla testa di Miranda e asciuga il suo corpo in lacrime. Un sorriso nuovo s’accende sulla sua bocca.

One Response to “Slowdive – Pygmalion”