monthlymusic.it

The Chemical Brothers – Further

Data di Uscita: 07/06/2010

Un breve ascolto, durante la lettura

L’altro mondo
di Gianfranco Costantiello

Fu per caso che iniziò. Direi per gioco. Annoiandomi in un pomeriggio di ufficio. Ero stanco di aprire la solita pagina di facebook e imbattermi in link adolescenziali di gente cresciutella dal quoziente intellettivo basso. Bassissimo direi. Poco dopo la solita pausa sigaretta una finestra pubblicitaria balzò al centro dello schermo. La seconda vita, l’altro mondo recitava una voce elettronica. Join. Name: horse power, password : *******. INVIO. Procedendo con la registrazione avevo la sensazione di perdere il mio tempo ma ne ero ferocemente attratto. INVIO. REGISTRAZIONE TERMINATA CON SUCCESSO. Poi premetti su ACCESSO. Inserii i miei dati e un enorme benvenuto seguito dal mio nome fittizio lampeggiò sullo schermo. Caricai sul profilo una mia foto sulla quale venne elaborata la mia figura virtuale. Inviai una foto di quando avevo vent’anni. Avevo i capelli lunghi e ondulati che scendevano sugli occhi. Ero un bel ragazzo ma adesso dopo trent’anni non rimaneva nulla di quell’esile figura slanciata che spopolava tra le ragazze del liceo. Una pancia da camionista e una luna splendente in testa erano i miei segni particolari. Mi ero ridotto proprio male. Sempre più trascurato dopo il matrimonio. L’ERRORE PIU’ GRANDE DELLA MIA miserabile vita. Ma adesso un nuovo mondo si apriva davanti ai miei occhi. Bastava un click. La mia vita non fu più la stessa. Intere giornate scorrevano come fiumi in piena al pc. Diventavo sempre più pallido con vistose occhiaie tra la preoccupazione dei miei colleghi e di mia moglie. Rifiutavo persino il cibo. Mi bastava quello che mangiavo nella seconda vita. Bastava un click. E poi quella donna affascinante dai lunghi capelli rossi. Era perfetta. La corteggiavo ma lei faceva la preziosa ai primi tempi. Finchè una notte mi portò a casa sua dopo aver bevuto un paio di bottiglie di ottimo vino. Facemmo l’amore avvinghiati nel suo letto. Poi piombammo in un sonno profondo.

Ricordo che ero con la testa china sulla tastiera e gli occhi semichiusi quando qualcuno mi scosse. Sentii il suo profumo e intravidi lei nell’oscurità. L’afferrai per un braccio ma lesta si divincolò. Mi spinse con una forza inumana alla finestra. La spalancò. Un’enorme distesa bianca s’estendeva davanti ai  miei occhi increduli. Nel giro di pochi secondi il sole albeggiò. Mi urlò di seguirla gettandosi nel vuoto. Senza pensare feci altrettanto. K + D e infine B. Camminai sulla neve. Non lasciai alcuna impronta. Svenni in un deliquio. Ricordo di amarla e non c’è nient’altro.

One Response to “The Chemical Brothers – Further”

  1. Track Bids scrive:

    Bid-Ninja…

    […]while the sites we link to below are completely unrelated to ours, we think they are worth a read, so have a look[…]…